I borghi da Vedere in Val d'Orcia
La guida completa

Azienda Agraria Chiarentana di Donata Origo

La Val d’Orcia è un territorio decisamente esteso situato a sud della Toscana, in provincia di Siena, delimitato dal Monte Amiata da un lato e dai confini con l’Umbria dall’altro.
In uno scenario tanto vasto sono molte le località che si incontrano attraversando la vallata e salendo per le dolci colline tipiche della compagna toscana.
Durante una gita per la Val d’Orcia i borghi da vedere che non devi assolutamente perderti sono 10. Conosciamoli insieme.

montalcino

1. Castiglion d’Orcia


Castiglion d’Orcia è un borgo molto piccolo e antico, le cui origini risalgono al 700 d.C.
Il borgo è arroccato su un’altura da cui si gode di una vista spettacolare sulla vallata.
Merita una visita l’imponente Rocca Aldobrandesca.

2. Rocca d’Orcia


È una piccolissima frazione di Castiglion d’Orcia, da cui dista pochi minuti a piedi. È tanto piccola da contare solo poche decine di abitanti.
Qui si trova la spettacolare Rocca di Tentennano, una delle più possenti di tutto il territorio.

3. Pienza


Pienza è senza dubbio il borgo più famoso della Val d’Orcia.
È la celeberrima Città Ideale voluta da Papa Enea Silvio Piccolomini – Pio II, dove storia, arte e cultura si intrecciano fra le caratteristiche vie dagli altrettanto caratteristici nomi: via del Bacio, via dell’Amore, via della Fortuna, solo per citarne alcune.
Ma Pienza è rinomata anche per un prodotto alimentare tipico, frutto di un’antichissima tradizione orgogliosamente portata avanti nei secoli: l’ottimo Pecorino di Pienza.
Durante le passeggiate per il centro storico, alternate ai palazzi di grande valore storico e architettonico si trovano numerose botteghe in cui sostare e degustare questa bontà unica.

valdorcia in Toscana

4. Monticchiello


Il piccolo borgo di Monticchiello è una frazione della più grande e celebre Pienza, ma dotata di altrettanto fascino e da altrettanta bellezza.
Attrazione da non perdere il Teatro Povero di Monticchiello, le cui manifestazioni vedono coinvolta tutta la popolazione, dalla stesura dei testi fino all’allestimento delle rappresentazioni e alla loro interpretazione.

Monticchiello borgo

5. San Quirico d’Orcia


Una delle località centrali della Val d’Orcia è San Quirico, nota sin dall’antichità come tappa immancabile dei pellegrini che percorrevano la Via Francigena dirigendosi verso Roma.
Meritano una visita i meravigliosi Horti Leonini e la Cappella di Vitaleta.

6. Bagno Vignoni


Nonostante le sue dimensioni assai ridotte, il borgo di Bagno Vignoni è, assieme a Pienza, uno dei più famosi della Val d’Orcia, ma anche d’Italia potremmo dire. Questo grazie alla sua peculiarità: al centro del paese, invece di trovare una piazza, troviamo una vasca di acqua termale calda su cui si specchiano tutti i palazzi circostanti.
Per godere delle benefiche acque vulcaniche non può mancare un bagno al Parco dei Mulini.

7. Bagni San Filippo


Anche a Bagni San Filippo, come suggerito dal nome, la ricchezza principale è rappresentata dalle preziose acque termali.
Da visitare assolutamente il Fosso Bianco, ovvero un luogo incantato in mezzo al bosco dove il torrente di acqua termale attraverso le formazioni di carbonato di calcio forma cascate e pozze in cui è possibile immergersi. La più famosa di queste formazioni naturali è denominata Balena Bianca.

8. Montalcino


In precedenza abbiamo citato i rinomati formaggi di Pienza. Adesso è la volta dei magnifici vini di Montalcino, borgo medievale che domina la Val d’Orcia con la sua imponente Fortezza.
Nel borgo storia e tradizione si intrecciano strettamente, portando il visitatore indietro nel tempo, accompagnato da un calice di ottimo Brunello.

9. Radicofani


All’estremo confine meridionale della Val d’Orcia troviamo Radicofani, borgo abbarbicato su una collina a ben 900 metri di altitudine.
Di notevole interesse storico la sua Rocca, un tempo dimora di un celeberrimo Robin Hood italico, Ghino di Tacco.

10. Montepulciano


Anche la cittadina di Montepulciano si trova proprio su un confine, quello con la vicina Val di Chiana, ed è anch’essa, assieme a Montalcino, l’orgoglio della produzione vinicola locale.

Meritano una visita le antiche cantine disseminate sul territorio con i loro sotterranei pieni di tesori contenuti in antiche botti di legno.






Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta
info@chiarentana.com